Sito ufficiale del Consiglio Notarile della Provincia di Modena

FAQ: Chiedilo al notaio

  • Uno scambio di autorimesse e la permuta

    Uno scambio di autorimesse e la permuta Quando due condomini si accorgono che stanno utilizzando uno l’autorimessa dell’altro, che cosa possono…

  • DUE QUESITI SUL TESTAMENTO

    Due quesiti sul testamento Gli eredi quando il defunto non ha espresso le proprie volontà Mio padre è morto senza lasciare testamento. Chi sono gli e…

» Tutte le faq

Notizie

» Tutte le notizie

Consiglio Notarile di Modena

Corso Canalgrande 71 - 41121 Modena (MO) Italia

Tel: +39-059-223721, Fax: +39-059-223707

Email:

PEC: cnd.modena@postacertificata.notariato.it

PEC: protocollocnd.modena@pec.notariato.it

LE IMPOSTE DI BOLLO E I COSTI SPESSO ECCESSIVI

Lunedì, 28 Luglio 2014

Una lettera inviata al Consiglio Notarile di Modena da E.F. chiede delucidazioni riguardo l'imposta di bollo su perizie asseverate. Di seguito la domanda.

Gli studi notarili chiedono di applicare la marca da bollo da 16,00 euro ogni 4 facciate della perizia e allegati, mentre nei Tribunali viene chiesta la marca da bollo da 16 euro ogni facciate della perizia e per ogni allegato la marca è da 2 euro. I tempi per prestare giuramento a Modena sono minimo di 30 giorni ed è per questo che - in emergenza facendo fatica a pianificare- abbiamo scelto di recarci presso gli studi notarili. Tutto questo può però diventare molto dispendioso perchè spesso gli allegati sono corposi. Attendo un chiarimento e ringrazio.

Il notaio ha la facoltà di ricevere atti di asseverazione con giuramento di perizie stragiudiziali: l'atto è rilasciato in originale e deve essere iscritto a Repertorio.

L'atto consiste in un verbale con il quale il notaio identifica il comparente (il perito), lo fa giurare e documenta la comparizione del perito, la presentazione della perizia e il giuramento.

Secondo l'opinione dottrinaria prevalente, si tratta di un atto notarile vero e proprio a cui si applicano le norme previste dalla legge notarile e dalle leggi fiscali per l'atto pubblico. Si tratta, quindi, per quanto riguarda l'applicazione dell'imposta, di un atto esente da bollo, se formato per l'applicazione delle leggi tributarie, relativo al procedimento per la riscossione dei tributi, dei contributi e delle entrate extratributarie dello Stato, delle Regioni, dei Comuni.

Inoltre tale atto è soggetto a imposta di bollo nella misura di 16 euro per ogni foglio di 4 facciate (di 25 righe per facciata) o per ogni 100 linee o frazioni di linee effettivamente utilizzate, da corrispondersi con i contrassegni telematici avente data certa antecedente (ex marca da bollo).

Per gli allegati costituiti da "tipi, disegni, modelli, piani, dimostrazioni, calcoli, ed altri lavori degli ingegneri, architetti, periti, geometri e misuratori; liquidazioni, dimostrazioni, calcoli ed altri lavori contabili dei liquidatori, ragionieri e professionisti in genere per ogni foglio o esemplare" si applica l'imposta di bollo di 0,52 euro (art. 28 della tariffa) arrotondata alla misura minima di 1 euro e per gli altri fogli scritti si applica l'imposta in misura ordinaria.

Si richiama l'attenzione sul trattamento delle perizie predisposte "ai fini fiscali", ad esempio quelle per la rideterminazione dei valori di acquisto dei terreni e delle partecipazioni societarie da effettuarsi (entro il termine ormai scaduto del 30 giugno 2014) per la liquidazione dell'imposta sostitutiva, esenti in modo assoluto da imposta di bollo.

Documenti

Privacy - Note legali - URP - Elenco siti tematici - © Tutti i diritti riservati - DevB Nettamente